Questo sito utilizza i cookies e le variabili di sessione per migliorare la tua esperienza di navigazione offrendoti un servizio personalizzato. La navigazione sul nostro sito ne comporta l'automatica accettazione. Per ottenere ulteriori informazioni, ti invitiamo a prendere visione della nostra Cookie Policy.

  • Grt 60 01
    Le donne occupate nel turismo responsabile sono le protagoniste di GRT
  • Grt 60 03
    GRT è viaggi nei luoghi delle donne
  • Grt 60 05
    GRT è Criteri di Genere nel turismo
  • Grt 60 07
    GRT è Network
  • Grt 60 02
    GRT è Progettazione


NETWORK

  • STUDIARE

    STUDIARE

    A scuola o casa, per curiosità o prepararsi al lavoro. Cosa leggere, cosa consigliano i formatori.
  • LAVORARE

    LAVORARE

    Come incominciare con psicologia, continuare tra marketing e accoglienza, per poi dirlo a tutti.
  • PROGETTARE

    PROGETTARE

    Per specializzarsi nella sostenibilità. Dall'idea al progetti. A quelli tutto turismo responsabile.
  • QUESTIONI DI GENERE

    QUESTIONI DI GENERE

    Per seguire il dibattito su opportunità e ruoli delle donne, i dati dalle ricerche e le opinioni degli esperti.

Le foto del GRT Network

>> Segui la storia

  • Domus Amigas

    Domus Amigas

    La loro avventura dura ormai da 40 anni: vi raccontiamo la storia dalla nascita ...
  • Le donne Maasai

    Le donne Maasai

    L'esperienza di tanti anni in Tanzania ha portato l'Istituto Oikos dalla natura ...
  • Las Galeras

    Las Galeras

    Dai paesi del Sud del mondo, il primo progetto portato a termine ...
  • Lavoro e viaggio in Nepal

    Lavoro e viaggio in Nepal

    Scalare l'Annapurna, imparare l'inglese, diventare ostetriche? ...
  • Nelle comunità dell'Ecuador

    Nelle comunità dell'Ecuador

    Come si è passati dai progetti al turismo, in Ecuador? ...

>> News

  • Dati e Statistiche da non perdere. GRT nel Report per CREST

    Dati e Statistiche da non perdere. GRT nel Report per CREST

    GRT è stato invitato a contribuire alla quinta edizione del Rapporto "The case for Responsible Travel. Trends & Statistics" , editato da Samantha Hogenson e prodotto dal Center for Responsible Travel (CREST), lanciato durante il Forum del Turismo Sostenibile, il 27 settembre, alla UN Foundation di Washington, per “un passaggio di confini comunicativo”, come lo ha definito Martha Honey, direttore esecutivo di CREST.

  • Al Fits Tunisie GRT lancia le donne

    Al Fits Tunisie GRT lancia le donne

    In Tunisia al Forum del turismo sostenibile -70 relatori con progetti da 20 paesi- GRT ha lanciato l'idea del "Label du Gendre".  Abbiamo intervistato le donne con progetti nel mondo. Le vedrete presto su  https://www.facebook.com/GenderResponsibleTourismGRT/?hc_ref=PAGES_TIMELINE&fref=nf

  • Il Marocco è Durable

    Il Marocco è Durable

    Sono ormai celebri in Marocco i premi per i progetti sostenibili nel turismo.

  • Grt for UN Women

    Grt for UN Women

    Grt e dieci associazioni internazionali si sono unite per diffondere i Principi WEP

  • Bloggers meetings

    Bloggers meetings

    Tre incontri sul mare tra bloggers, viaggiatrici, enogastronome, mamme
  • Trekking della memoria

    Trekking della memoria

    I bioagriturismi dell'Emilia sono una testimonianza non solo del modo di coltivare la terra, ma anche della vita nel territorio. Il 6 Settembre, organizzano il Trekking sulla Linea Gotica, accompagnati dagli abitanti delle cascine emiliane
  • Museo all'aperto e antichi mulini

    Museo all'aperto e antichi mulini

    Da Aprile si va in Liguria per due itinerari storici nella natura consigliati dall' Agriturismo Valcrosa
  • GRT per MiBACT e per Expo Women

    GRT per MiBACT e per Expo Women

    Le Socie di GRT con itinerari e iniziative in Italia, saranno collegate ai siti di Expo 2015. Grt diffonde l'appello del MiBACT (Ministero turismo e beni ambientali), di proposte e itinerari culturali, che copiamo sotto con la Griglia da inviare a ottavia.ricci@beniculturali.it
  • Dove nascono zafferano e argan

    Da ottobre si parte per il Marocco con Viaggi Solidali. Un mediatore culturale dell'ONG franco-marocchina Migration et Développement accompagna per aiutare a comprendere le realtà che si incontrano.

    Per condividere il lavoro delle cooperative di agricoltori ed artigiani e, in particolare, quella delle donne produttrici del benefico olio d'argan. Per partecipare alla vita associativa delle donne del sud del paese, tra le più forti ed emancipate.

    Per acquistare alcuni prodotti dell'agricoltura e dell'artigianato berberi direttamente dalle piccole cooperative produttrici, tra cui i bellissimi tappeti a Tinfat, lo zafferano ad Ifri e l'olio di argan ad Agni'n Fed.

  • India. Continua la discussione sulla sicurezza

    India. Continua la discussione sulla sicurezza

    L'associazione Equations sta continuando la sua lotta per attivare più protezione per le donne turiste e occupate nel turismo.
    In luglio ha lanciato una campagna e il Ministro Jaitely ha risposto reiterando l'intenzione di mantenere alta l'attenzione su questo tema in India. 
    Ora Equations ha inviato a GRT La lettera che copiamo sotto.
    Make Tourism Work for Women: A way to engage with Women's Safety in Tourism

  • International Women's Day

    International Women's Day

    This year is gearing up to be a key time for women's rights and gender equality. The UN Commission on the Status of Women, being held in New York in March, will discuss progress against the millennium development goals and crucially look at how women feature in what comes next. Read more about UN Women Initiatives and ILO Latest Data

  • Workshop about Gender and Organizational Change.

    How organizations have embraced gender mainstreaming? What are the success stories and the barriers? These are some of the issues prposed by the ITC-ILO Course from 31 of March to 4th of April in Turin, Italy. Gender is regarded as part of an organizational change, management strategy, rather than a stand alone agenda item. The workshop will acknowledge the importance of implementing specific measures to favor equality and will look after strategies at the organizational level to take into account gender issues and women’s rights.
  • Ziguela

    Ziguela

    E’ nata a Camogli (GE) l’Associazione Ziguela, fondata ...
  • Maggio con le lucciole.

    Maggio con le lucciole.

    Bambini, è il momento di prenotare una notte con le lucciole!

    In Maggio a Uliveto Saglietto, il b+b di Mete di Liguria in provincia di Imperia, arrivano le lucciole e la campagna diventa un gioco. Tutti i bambini sono invitati per una passeggiata sotto la luna, dopo la merenda, tra ulivi centenari, e migliaia di piccole luci in volo.
    http://www.saglietto.com/index.html

  • GRT Speech at WTM WRTD

    Read the text below or see the video of Angela Hadjipateras and Iaia Pedemonte introducing the main issues of GRT, at the Speaker's Corner, on the Reponsible tourism day at WTM, in front of wellknown experts. Read also the flyer diffused at WTM.
     
  • Roles, flexibility, quotas

    Roles, flexibility, quotas

    Leggete /Have a look: Women on board and more: ITC ILO Gender Issues Newsletter

    In genere Quote rosa
    1st European Forum on Best Practices in Gender Equality
    Sally Krawcheck blog Flexibility withouth shame

  • Support Yangon Bakehouse

    GRT support and suggests you to follow the women Bakehouse founded in Yangon. Read below the Cavelle Dove letter and go to their video and funding page.

  • Spiagge delle donne contro la crisi

    Spiagge delle donne contro la crisi

    Donnedamare tra il sociale e l’innovazione: Ombrellone gratis negli stabilimenti delle Donnedamare www.donnedamare.it
  • Dalle Imprenditrici del turismo

    Dalle Imprenditrici del turismo

    Sul Portale di Unioncamere per la promozioine dei Comitati per l'imprenditoria femminile, si è aperto un dibattito che potrebbe cambiare il turismo in Italia.

     Qui sotto, la sintesi degli interventi, le proposte di Unioncamere e di GRT.
     Per saperne di più, Qui gli interventi completi, qui la brochure e il comunicato da Retecamere.

  • Laboratorio dei Viaggi delle donne a Genova

    Grande entusiasmo, al Festival Viaggiando il Mondo, suscitato dagli interventi delle esperte più diverse, che hanno imposto di rivedere la tradizionale metafora Ulisse Penelope, con gli occhi delle viaggiatrici e delle donne che inventano nuovi turismi.
     
  • Donne e Montagna: l’alta quota è rosa

    Donne e Montagna: l’alta quota è rosa

    In Valle d'Aosta si parla (e soprattutto si cammina) con le donne in montagna
  • Pink Hostels

    Pink Hostels

    Nuove idee per ragazze in viaggio, con le amiche, nel cuore delle più belle città d'Europa, coccolate, spendendo poco. Per saperne di più ecco il comunicato di Hostelbookers.
  • BENVENUTA EQUALITY!

    E’ nata Equality in Tourism, una nuova impresa al femminile, dedicata ad assicurare voce e benefici alle donne nel turismo. Le cinque Direttrici e tre Associate ricoprono tutti i ruoli di consulenti e formatrici da anni, ai massimi livelli di professionalità. La loro prima uscita è stato il lancio, l’8 di luglio, della ricerca Sun, Sand and Ceilings: Women in the Boardroom in the Tourism Industry, sul mercato inglese. 

    GRT le ha incontrate ed ha condiviso con loro gli obiettivi, le finalità, i progetti.

>> Best Polices

>> Dossier

Progetti di sviluppo ampliati nel turismo. Novità da Las Galeras

Il viaggio completo dall'Italia è organizzato da Viaggi Solidali (in Luoghi). Ecco la colorata descrizione di luoghi e progetti direttamente da Martina Turri, una dei responsabili dell'Associazione San Benedetto, a Las Galeras. 

La “Strada dello Zenzero” è un percorso di vita, un cammino di apprendimento che uomini e donne di diverse nazionalità hanno deciso di intraprendere insieme. La strada è il luogo, sia immaginario che reale, dove queste persone scambiano idee ed esperienze, insegnamenti e stili di vita e dove, insieme, affrontano gli ostacoli e festeggiano i successi.

La strada si trova in Repubblica Dominicana e si sviluppa nella penisola di Samaná, precisamente nelle comunità rurali di Las Galeras, un paese sul mare all’estremità nord orientale dell’Isola e della Penisola stessa. Il turismo a Las Galeras si concentra sulle spiagge, di invidiata bellezza, che circondano il paese. Altrettanto incantevoli sono le colline interne, dimora della gente semplice del campo, ma dove i turisti non si fermano. La Strada dello Zenzero si sta costruendo con l’obiettivo di far conoscere le affascinanti realtà rurali ai visitatori curiosi.

La strada è fatta di piante e fiori esotici, campi coltivati, cammini dissestati, casette colorate, animali al lavoro, scuole, verdissime e morbide colline, baracche di lamiera, centri di aggregazione, ristoranti popolari, fango e panorami mozzafiato. Ma, soprattutto, la strada è fatta di persone. Donne e uomini dominicani genuini e sorridenti, ospitali e aperti, vogliosi di accompagnare e accogliere i visitatori che arrivano da lontano e percorrere con loro un pezzo di Strada.

La Cooperativa Agro-turistica Guariquén, costituita da questi uomini e donne, sta sviluppando e gestendo tutte le attività agricole, turistiche e culturali che le comunità rurali di Las Galeras hanno voluto includere nella Strada dello Zenzero. La Cooperativa racchiude la duplice funzione di organo gestore della Strada e di laboratorio di confronto tra le diverse componenti comunitarie e generazionali. Tale situazione permette un maggiore bilanciamento fra il peso delle donne e quello degli uomini all’interno delle comunitá, egualmente importanti e fondamentali per la valorizzazione e la gestione integrata del loro territorio.

Le attività agricole consistono nella coltivazione, produzione e commercializzazione di zenzero biologico di alta qualità. Questa parte produttiva é stata presa in gestione dalla componente maschile delle comunità rurali di Las Galeras, essendo gli uomini, nella maggior parte dei casi, ad occuparsi dei lavori agricoli.

Le attività turistiche e culturali, che consistono nell’accoglienza e nell’intrattenimento dei turisti, sono invece gestite quasi interamente dalle donne e dalle ragazze delle comunità. Belle, simpatiche, tonde, buffe, sorridenti, piccole o grosse, madri, mogli, amiche, cuoche d’eccellenza, ballerine provette … sono le persone naturalmente portate all’ospitalità e alla cura dei forestieri.

Grazie all’appoggio dello staff e delle risorse del Progetto Guariquén II – La Strada dello Zenzero le donne e le ragazze delle comunità hanno iniziato ad organizzarsi e suddividersi i compiti, secondo il loro interesse e le loro doti naturali, potendo disporre di spazi adatti alla realizzazione delle loro attività e di personale qualificato per la formazione.

Nella comunità della Loma Atravesada è stato costruito un grande centro per i momenti di animazione, intrattenimento, riunione, al cui interno é stata allestita ed equipaggiata una cucina per poter ricevere oltre una ventina di turisti contemporaneamente. Attualmente si sta provvedendo alla selezione di case della popolazione locale con la finalità di ristrutturarle e adibirle all’accoglienza dei turisti. Alle famiglie ospitanti verranno consigliate le forme più idonee da adottare per ricevere e soddisfare i turisti e condividere le ricadute economiche con l’intera comunità.

Negli ultimi due anni, inoltre, sono stati impartiti diversi corsi alle donne delle zone rurali, con l’obiettivo finale e comune di fornire loro gli strumenti più idonei per creare, gestire e promuovere un pacchetto turistico che comprenda escursioni nelle aziende agricole dei produttori di zenzero biologico, degustazioni gastronomiche, pernottamento in strutture comunitarie e partecipazione ad attività e spettacoli folcloristici.

Le donne della Strada dello Zenzero hanno partecipato con grande interesse ed entusiasmo alle lezioni di Elias sul marketing turistico, apprendendo attraverso giochi, rappresentazioni ed esercitazioni dinamiche ed efficaci, l’importanza e l’applicazione di questo fondamentale strumento di promozione e vendita dei loro servizi. Grazie alla passione dei professori di animazione turistica e cultura locale, Anissio e Amansio, le più giovani (accompagnate anche da qualche ragazzo) si sono scatenate in balli tipici, giochi di gruppo, componimenti di poesie, canti popolari e hanno approfondito le conoscenze sulla storia e la cultura locale propria della loro terra. I corsi di informatica, effettuati nell’ottica della gestione della cooperativa, sono stati suddivisi in cicli progressivi, per permettere a tutti, anche chi parte da un livello minimo, di imparare ad utilizzare correttamente ed efficacemente il computer. I più “gettonati”, divertenti e saporiti sono i corsi di cucina tipica e pasticceria a base di zenzero, impartiti da professoresse allegre e creative e particolarmente apprezzati da donne e giovani, che con i loro grembiuli della Strada dello Zenzero e i buffi cappellini o cuffiette colorate impastano, friggono, tagliano, lavano e decorano un’infinità di piatti.

Durante tutti i corsi e le riunioni, le donne sono accompagnate dallo staff del Progetto, che ha dato loro appoggio, suggerimenti e chiarimenti su ogni tipo di questione o problematica inerente la Strada, concentrandosi in particolar modo sull’esposizione e sulla diffusione dei principi del turismo responsabile e sull’avviamento di percorsi di crescita e conoscenza finalizzati all’innalzamento del livello di autostima a livello personale e comunitario.

Tutti gli insegnamenti, gli scambi di esperienza, i corsi, i seminari e le esercitazioni utili per la costruzione della Strada dello Zenzero hanno l’ambizioso obiettivo di fornire le conoscenze necessarie per la valorizzazione e la gestione del territorio in ogni suo ambito e aspetto, al di là dello zenzero o del turismo in sè. Il grande valore di questo cammino sta nella trasmissione di un modello partecipativo e sostenibile di piena appropriazione e condivisione delle risorse di una comunità da parte dei suoi abitanti.

Le donne di Rincón, Los Tocones e Loma Atravesada sono in cammino, pronte, felici e curiose di condividere il percorso con tutti quelli che passeranno dalle loro parti.

Il Progetto Guariquén II –  La Strada dello Zenzero è nato per promuovere lo sviluppo armonico e sostenibile delle comunità rurali di Las Galeras, valorizzando le risorse umane e naturali di queste zone. Il Progetto, di durata triennale (2008-2011) è stato finanziato dal Ministero degli Esteri italiano e ha beneficiato del contributo del Comune di Milano e della Provincia di Genova. In loco è gestito e realizzato dalla ONG ICEI e dall’Associazione San Benedetto del Porto, con la preziosa partecipazione di UCODEP. Le donne e le ragazze delle comunità coinvolte nel Progetto sono un centinaio circa. Il Progetto mira alla massima valorizzazione del loro potenziale umano, attraverso la conoscenza di sé, la messa alla prova, lo sviluppo delle loro capacità e l’apprendimento di nuove abilità, che permettano loro di inserirsi nel mondo del lavoro secondo i principi dello sviluppo sostenibile comunitario.
Per informazioni  rutadeljengibre@gmail.com

Social

Cosa le donne devono sapere per lavorare nei nuovi turismi  
Come il turismo responsabile serve alle donne 
Dove andare per viaggiare con le donne in mente