La mia casa nel parco

Sconti dal 5 al 10%

Offerta Speciale:

Offerta per le Libere Viaggiatrici: sconto del 5% nei mesi di luglio e agosto, 10% nel resto dell'anno (da concordare alla prenotazione)

Per gruppi, corsi, lezioni, seminari: a disposizione una saletta gratuita da 40 posti.

Dove: Bonassola

Chi: Resort La Francesca

AAGRTMemberper testo piccolo  Un progetto di turismo responsabile ante literam, che sostiene donne rurali nel mondo

Abbarbicata tra rocce e boschi di pini marittimi, erica, ginepro, mirto, lentisco, resiste intatta dal ‘500 una località chiamata La Francesca, tra  Bonassola e Levanto. 

E’ un parco immerso nei suoni del vento, delle onde, degli uccelli, che scende dalla collina fino al mare, salvato dallo scempio edilizio grazie alla preveggenza di Gloria Bortolotti de Poli, sognatrice, giornalista, scrittrice, intenzionata a creare uno spazio turistico non invasivo, rispettoso  dell’ambiente. Per realizzarlo, tra lo scetticismo generale, dagli anni ‘50 ha lavorato per pulire ed attrezzare, fino a passare il testimone per altri vent’anni a Giovanna Cossia e suo marito, giramondo, documentaristi, amanti della natura. E tutti insieme, con un piccolo drappello di cameriere, cuoche, custodi, ne hanno fatto un “luogo altro”, sostenibile e perfettamente in sintonia con i principi di GRT.

 

La Francesca è inserita nel più ampio arco della costa ligure di Levante, aspra e scoscesa, resa verde e fertile dal millenario lavoro dell’uomo; salva per miracolo, abitata da chi passa qui giorni o mesi a lavorare, riposarsi, nuotare in mare o nella grande piscina, giocare a tennis, camminare, pedalare sulla ciclopedonale lungo la costa, seguire convegni, incontri, corsi di meditazione e festival per l’8 marzo.

Le 50 abitazioni (villette e appartamenti) sono vista mare ed esposte a sud, disseminate in un parco di 15 ettari (una media di 800 mq a persona). Il microclima, secco e soleggiato per buona parte dell'anno, è fresco e ventilato d’estate. Una piccola oasi lontana dal rumore, dal cemento e dall’inquinamento, ideale in ogni stagione per chi vuole trascorrere piacevolmente il tempo senza fretta, a stretto contatto con la natura.

 

Nelle ore più calde, si passeggia tra intensi aromi diffusi dalle traspirazioni 'profumate' degli oli essenziali che permettono alle piante aromatiche di respirare.  D'estate si può ammirare la fioritura della santolina ligustica, uno dei circa 30.000 esemplari di questa pianta autoctona che cresce solo su rocce verdi di origine vulcanica nel tratto di costa compreso tra Punta Mesco e Deiva Marina. 

 

 

INFO
www.lafrancescaresort.it  info@lafrancescaresort.it

 

 

 

Rimani aggiornato

Iscriviti alla Newsletter
La Guida delle Libere viaggiatrici
Partecipa in GRT
Facebook

Cosa le donne devono sapere per lavorare nei nuovi turismi  
Come il turismo responsabile serve alle donne 
Dove andare per viaggiare con le donne in mente